Cila, Scia e Dia a sanatoria

Studio tecnico roma sud

Richiedi subito il preventivo

Descrizione immagine

★★★★★- Giornale Locale, Novembre 2014 

Cosa fare quando il proprio immobile è difforme dalla pianta depositata in catasto?


Spesso a seguito di lavori di ristrutturazione non viene aggiornata la piantina castale e lo stato di fatto risulta difforme dallo stato dei luoghi. Per una vendita, ad esempio, è indispensabile sanare la situazione, pena la nullità dei compromessi.


In quali casi richiedere una pratica a sanotoria?

In tutte le situazioni in cui sono stati demoliti tramezzi, aggiunte stanze, quando è stato realizzato un open-space, costruito un nuovo bagno, ecc. Nei casi più semplici, ovvero per opere minori come lo spostamento di una porta o l'apertura di quest'ultima, è sufficiente depositare in catasto una nuova planimetria.


Che tipo di pratica a sanatoria richiedere?

Cila a sanatoria, scia a sanatoria e dia a sanatoriasono le comuni pratiche da richiedere per poter aggiornare la situazione dell'immobile al catasto. Costi e oneri di queste pratiche sono crescenti proporzionalmente all'importanza della ristrutturazione e dei cambiamenti apportati. La cila a sanatoria si rende necessaria quando i lavori effettuati hanno interessato le sole murature interne non apportando modifiche alla volumetria e sagoma dell'immobile. In caso contrario è richiesta una dia in sanatoria, quando ad esempio è stata aperta una nuova finestra o ne è stata spostata una esistente. Esiste una casistica molto ampia di cui in tale sede non si darà trattazione.


E' possibile evitare una pratica a sanatoria?

Si può vagliare anche questa ipotesi in alcuni casi o a discrezione del cliente: per evitare le pratiche descritte nei paragrafi superiori è necessario ripristinare lo stato dei fatti allo stato dei luoghi, ovvero demolire/ricostruire ciò è stato oggetto di ristrutturazione e variazione.


I costi da affrontare in comune

Il comune richiede per questo tipo di pratiche in sanatoria diritti di segretaria e una sanzione che varia a seconda degli interventi realizzati.


I costi della pratica - Studio tecnico Roma sud

Lo studio tecnico Roma sud si occupa della redazione della pratica completa: sopralluogo, rilievi, domanda, elaborati grafici, consegna al municipio di appartenenza e variazione in catasto. Dipendentemente dalla reperibilità dei documenti e dal tipo di intervento il costo parte da 690 euro. Le tempistiche variano in relazione alla reperibilità della documentazione da una a due settimane.